S.S. Trinità
punti

S.S. Trinità

  • Giorni di chiusura: -

Nel luogo dove c'era Porta S. Andrea(già S.Croce), punto nevralgico del tessuto urbano del centro storico,  fu eretta la chiesa della S.S.Trinità, grazie al contributo dei fondi stanziati dall' Arciconfraternita della S.S. Trinità dei Pellegrini di Roma e dai fedeli di Chieti.

La costruzione, ultimata nel 1609 e recentemente ristrutturata, presenta ora un prospetto con facciata a mattoni. Il portale in pietra invece presenta ancora gli stipiti originali che daterebbero l'edificio al 1600.

All'interno, la chiesa mononavata, in stile barocco, presenta dei punti importanti di interesse storico artistico; in primis sono da ammirare , sul timpano triangolare, un affresco settecentesco di autore ignoto con Dio benedicente che regge il mondo. Il presbiterio presenta la bella pala dell'altare maggiore raffigurante l'incoronazione della Vergine e la S.S. Trinità, opera dello stesso artista compositore dell'affresco decorante la volta della chiesa di S. Maria della Civitella. Gli altari laterali invece sono ornati da tele di artisti locali, operanti in città tra il 1700 e il 1800. Da notare, in modo particolare, a destra del presbiterio, in direzione del S.S.Sacramento, una bellissima raffigurazione pittorica di un'iconografia rappresentante la scena del Santo Patrono Giustino, benedetto dall'Altissimo a protezione della città di Chieti, rappresentata(vedi gallery) allora cinta di mura e in particolare, la porta di S.Andrea, riconoscibile con i suoi rispettivi torrioni circolari[1].

Interessanti da vedere sono anche il pulpito e i confessionali settecenteschi intagliati, inoltre a sinistra dell'ingresso vi è la bellissima Cappella "del Suffragio", ricavata nel torrione di destra[1].

Da ricordare anche la tradizione popolana del quartiere S. Andrea, specialmente nei culti agiografici legati al grande sisma della Maiella del 1706, che ha colpito duramente anche Chieti, come ricordato da una rappresentazione di metà ottocento, a cura della storica Tipografia Marchionne(in Gallery), come S. Emidio protettore della piazza e della stessa chiesa della S.S. Trinità.


M. Davide

[1] A tal proposito si veda in CHIETI_BENI ARCHITETTONICI_PIAZZE_PIAZZA TRENTO  TRIESTE

Copyright Wave Tour - Tutti i diritti riservati - Kweb di A. Orsini - P.I. 02415060694